Startup di successo per iniziare bene il 2017

Gen 12, 2017
 

Riprendiamo la nostra rubrica sul meglio del mondo tech e parliamo di una startup italiana di successo, di mezzi a guida autonoma, di cruscotti smart e di archeologia tecnologica.

La startup Diet To Go all’aumento del capitale

Diet To Go è una startup fondata nel 2016 da Anna Zocco e Alessandro Costa. L’idea è quella di preparare e consegnare a domicilio piatti freschi e nutrizionalmente bilanciati. Non il solito ipercalorico cibo da asporto, insomma. La startup ha appena chiuso un consistente aumento di capitale di 430 mila euro, sottoscritto dal venture capital Innogest, che si aggiunge ai 40 mila euro investiti inizialmente dalla stessa Innogest e da Digital Magics, business incubator.

Continua a leggere…

 

Las Vegas lancia la prima navetta elettrica a guida autonoma in strade pubbliche

Non è inizio d’anno tech senza il CES di Las Vegas. In occasione di una delle kermesse tech più importanti al mondo, la città del gioco e del divertimento presenta la prima navetta elettrica a guida autonoma. La navetta circolerà in via sperimentale in un definito raggio d’azione nel centro cittadino, con una viabilità piuttosto semplice e dunque con un ridotto numero di variabili.

Continua a leggere…

 

Pagare il pieno dal cruscotto

Restiamo in tema di veicoli smart, visto il quantitativo di innovazione che “circola” attorno alla mobilità (il gioco di parole è voluto). Sempre dal CES di Las Vegas arriva la notizia della partenrship tra Honda e Visa per testare un metodo di pagamento innovativo: carburante e parcheggio acquistati direttamente attraverso il cruscotto dell’auto.

Continua a leggere…

 

iPhone ispirato da un dipinto fiammingo

Come è nata l’idea dell’iPhone? Tim Cook ha rivelato che tutto ha avuto inizio ad Amsterdam, al cospetto di un dipinto fiammingo. Il dipinto, conservato nel Rijksmuseum, è un’opera del pittore fiammingo Pieter de Hooch. L’autore nel 1670 dipinge la tela dal titolo “Uomo che porge una lettera ad una donna nell’ingresso di casa”. La lettera in questione somiglia infatti in maniera impressionate ad un moderno iPhone.

Continua a leggere…

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Comments are closed.