Il posizionamento delle Fintech in Italia – Infografica

Gen 30, 2017
 

di Michela Aliazzo, Analyst di NetConsulting cube

 

 

Figura 1: Le criticità che ostacolano la crescita di una Startup Fintech in Italia

In figura 1 sono rappresentate le barriere che le Startup Fintech hanno indicato come i principali ostacoli o fattori frenanti la propria crescita. La carenza di finanziatori risulta essere il principale elemento ostativo alla piena affermazione sul mercato: è stata, di fatto, indicata come la difficoltà maggiore da parte di oltre la metà del panel (53%). Seguono fattori frenanti strettamente correlati alla complessità tipica delle grandi realtà: per il 29% del panel i processi di procurement di Banche e Assicurazioni sono eccessivamente rigidi e rendono la relazione con una Startup difficile da gestire. Segue l’obsolescenza dei sistemi legacy e la relativa difficoltà di integrazione con nuovi sistemi (18% del panel).

 

Figura 2: Le principali aree di collaborazione tra Banche/Assicurazioni e Startup Fintech /Insurtech

Abbiamo chiesto alle Startup Fintech di indicare le aree in cui, a loro avviso, il connubio tra realtà Fintech e operatori tradizionali del mondo Finance risulti vincente.

Considerando l’offerta bancaria, l’ambito del Payment risulta essere quello in cui si possono sviluppare potenzialmente maggiori sinergie tra le parti, per il 54% del panel intervistato. L’ambito degli strumenti di Pagamento è subito seguito dalla Customer Experience: il 46% delle Startup Fintech ritiene che il livello di usabilità e semplicità delle proprie soluzioni sia una delle caratteristiche maggiormente apprezzate dal mercato consumer, e su cui le Banche, ma anche le Assicurazioni, possono fare leva per migliorare la soddisfazione della propria customer base. Sempre con riferimento all’offerta bancaria, il Lending e il Robo-Advisor sono le altre aree su cui la cooperazione tra le parti risulta essere particolarmente vincente (rispettivamente indicati dal 39% e 36% degli intervistati).

Analizzando le risposte relative all’Insurtech emerge come il principale ambito di collaborazione tra Assicurazione e Startup sia quello legato alla Customer Experience (52% del panel), segue l’ambito del Robo-Advisor per il Risparmio Gestito (41%).

 

Figura 3: Vantaggi e Svantaggi competitivi delle Fintech rispetto agli operatori Finance

Le tre leve competitive principali, su cui le Startup Fintech possono ritenersi vincenti rispetto alla concorrenza degli operatori tradizionali, sono riconducibili a:

  1. la maggiore agilità e velocità di reazione al mercato (dichiarazioni del 61% degli intervistati),
  2. la capacità di deliverare soluzioni che garantiscono una Customer Experience di qualità (53%),
  3. la scalabilità e flessibilità delle tecnologie implementate dalle Startup (38%).

Di contro, punti di forza indiscussi di Banche e Assicurazioni, di cui invece le Startup Fintech e Insurtech soffrono, riguardano: la mancanza di una customer base consolidata e la relativa difficoltà nel costruirla (84% del panel) e fidelizzarla (circa il 70%), nonché la carenza di capitali di investimento per migliorare la comunicazione e, quindi, la credibilità sul mercato (76%).

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Comments are closed.