Mobile World Congress: tra futuro (poco) e amarcord

Mar 06, 2017
 

Chiude i battenti l’edizione 2017 del Mobile World Congress, fiera internazionale dedicata alla tecnologia mobile. Vediamo come è andata.

 

Mobile World Congress di Barcellona, partecipazione record: 108.000 persone

“Il Mobile World Congress di Barcellona si è chiuso con una partecipazione record: 108.000 persone, dopo le 101.000 del 2016 quando per la prima volta era stato registrato un numero a sei cifre.

La fiera annuale che si è svolta dal 27 febbraio al 2 marzo ha accolto visitatori da oltre 200 Paesi, circa 2300 aziende fra le quali una serie di marchi di telefonia come Huawei, Samsung, LG, Sony, Alcatel e HTC che hanno lanciato le proprie novità.”

Continua a leggere…

 

Mobile World Congress 2017 di Barcellona: ecco i grandi annunci

“Il Mobile World Congress 2017 (#MWC17) di Barcellona è il luogo dove l’industria tecnologia – Apple esclusa – si riunisce per lanciare i nuovi smartphone, presentare gli sviluppi dei sistemi di VR e AR, mostrare i nuovi chip e i wearable.[…] Al Mobile World Congress 2017 Nokia ha ufficializzato il ritorno del 3310 che sarà ancora più sottile e verrà rilasciato tra qualche mese. Le colorazioni disponibili saranno il rosso e il giallo lucidi, il blu opaco e grigio. Avrà uno schermo a colori da 2.4 pollici, una radio FM, una fotocamera da 2 megapixel e connessione 2.5G.”

Continua a leggere…

 

Se a monopolizzare lo show è un telefono che guarda al 2000

“Fa riflettere che tra i telefoni ad aver fatto più parlare di sè in questi giorni ci siano state due autentiche operazioni nostalgia. La prima, più concreta, è lo smartphone BlackBerry KEYone: realizzato dai cinesi di TCL e basato sulla mitica tastiera fisica QWERTY che ha reso grande il marchio canadese, si può definire un ritorno atteso ma non certo rivoluzionario; la seconda, quella di Nokia 3310, è stata geniale dal punto di vista del marketing ma riguarda un prodotto che non è neppure smart, e che tra le proprie armi ha una riedizione a colori del gioco Snake.”

Continua a leggere…

 

MWC 2017, la fiera del Mobile chiude i battenti fra sequel e operazioni nostalgia

“Di smartphone ne sono stati venduti più di sette miliardi in dieci anni e con l’avvento delle compagnie cinesi, che hanno ridimensionato quelle coreane, che a loro volta avevano preso a pesci in faccia quelle europee, si è assistito al lancio di nuovi modelli troppo simili a quelli precedenti con l’aggravante di un prezzo più alto. Si inseguono i margini di guadagno della Apple, per noi consumatori è una pessima notizia. Su tutti il P10 di Huawei e il G6 di Lg. Con qualche idea interessante proposta dalla Sony, ma sempre a costi molto elevati: dai 600 euro in su.”

Continua a leggere…

 

Fonte immagine: Mobile World Congress

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Comments are closed.