Intervista a Francesca Carnevali – The Adecco Group, sui temi dell’Agile e del DevOps in azienda

Set 27, 2017
 

Diego Pandolfi - pubblicità digitale

di Diego Pandolfi, Analyst di NetConsulting cube

 

 

 

Buongiorno Dott.ssa Carnevali, innanzitutto grazie per il suo contributo alla nostra newsletter. Prima di affrontare i temi specifici di approfondimento di questo numero, può descriverci brevemente il suo ruolo in The Adecco Group, azienda leader in Italia nei servizi dedicati alla gestione delle Risorse Umane?

In The Adecco Group, il mio ruolo è di Head of Solutions, gestisco con team dedicati il parco delle tecnologie e soluzioni utilizzate dalle aziende del gruppo a copertura di tutti i processi di business (back, middle office, front office) e sono responsabile della gestione del Portfolio dei Progetti e del relativo Budget IT per l’Italia.

 

Come l’introduzione di metodologie Agile e DevOps – a suo avviso – rappresenta uno dei fattori abilitante la Digital Transformation?

Nel mondo attuale, dove le esigenze del mercato e dei consumatori finali sono in continua e frenetica evoluzione, il business chiede all’IT una velocità ed una flessibilità di esecuzione che è possibile garantire solo introducendo metodologie Agile e DevOps tramite le quali è possibile sviluppare servizi con cicli di sviluppo continui (Sprint), accelerando il processo di creazione di valore.

Queste metodologie presuppongono una profonda rivoluzione nel modo di lavorare nell’IT e nel Business.

E’ fondamentale creare una cultura di collaborazione estrema tra Business e IT, facilitata dalla costituzione di Team interdisciplinari (Scrum Teams) che lavorano insieme per conseguire obiettivi comuni e condivisi in maniera continuativa.

E’ necessario fare evolvere le infrastrutture IT (Cloud), in costante allineamento con l’evoluzione delle soluzioni.

La fusione delle competenze IT di Infrastruttura e Sviluppo (DevOps) ed il forte coinvolgimento del business negli Sprint di Sviluppo rende più efficiente il processo di delivery nell’IT (Change management, Release e Configuration management), che si traduce in una riduzione del Time to Market delle Soluzioni e finalmente velocità di realizzazione dei benefici che il business si aspetta dall’introduzione di nuove tecnologie. La filosofia Agile rappresenta dunque un fattore abilitante ed in grado di accelerare la transformazione digitale delle imprese.

 

In che modo The Adecco Group sta traguardando queste tematiche? Avete già introdotto delle metodologie di sviluppo software di questo tipo ed eventualmente quali aree aziendali interessano? Si sono rese necessarie nuove competenze?

The Adecco Group ha avviato un percorso di avvicinamento culturale a queste metodologie facilitato dall’introduzione di soluzioni in Cloud in particolare nelle aree Sales e Marketing (CRM, Marketing Automation), dove la velocità di esecuzione ed il costante allineamento Business e IT è fondamentale per poter portare concreti vantaggi competitivi.

Sicuramente è stato fondamentale introdurre ruoli dedicati nel business che agiscono in qualità di product owner e collaborano costantemente con l’IT nei vari cicli di sviluppo garantendo costante allineamento tra bisogni e soluzioni.

Sicuramente il lavorare su piattaforme Cloud, facilmente configurabili ha reso più semplice l’applicazione pratica di metodologie Agili: le competenze richieste (IT e Business) sono state acquisite sul campo e abbiamo lavorato con Partner qualificati, riducendo al minimo gli impatti in termini di trasformation.

 

Infine, le chiedo quali benefici The Adecco Group sta riscontrando dall’introduzione dell’Agile e del DevOps in azienda?

Il successo di una filosofia agile è garantito quando si realizza la fusione di competenze tra business ed IT e l’efficacia si riflette monitorando la realizzazione dei benefici aziendali (ROI) in maniera continuativa.

Abbiamo promosso la cultura della condivisione e della collaborazione estrema. Tutto ciò ha portato maggior allineamento IT e Business, Velocità di esecuzione ed Efficienza operativa.

La sfida futura è quella di estendere la metodologia a più aree di business: prerequisito centrale di questa trasformazione è l’evoluzione dell’infrastruttura tecnologica ed applicativa verso piattaforme Cloud.

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Comments are closed.