Facebook F8: sperimentazione a 360 gradi

Apr 26, 2017
 

È stato un Facebook F8 scoppiettante quello del 2017. La conferenza degli sviluppatori Facebook ha catalizzato le notizie della settimana. Parleremo inoltre di videogiochi vintage che diventano moderni, di innovazione nel beverage e di correlazione tra telefoni cellulari e tumore.

 

Facebook F8: intelligenza artificiale e realtà aumentata

“Rispetto al passato, l’edizione di quest’anno di F8 non è stata accompagnata da grandi annunci, ma sono state comunque presentate numerose innovazioni: alcune già presenti all’interno di Facebook e delle sue altre applicazioni come Instagram, altre in fase di sviluppo e che saranno introdotte in futuro. Facebook ha confermato di volere mantenere i suoi piani ambiziosi sulla realtà virtuale, anche se per ora i visori prodotti dalla sua Oculus sono molto costosi e hanno funzionalità limitate. Sono stati presentati poi nuovi software e applicazioni basati sull’intelligenza artificiale, tema molto caro al CEO di Facebook, Mark Zuckerberg, e sul quale il social network investe ogni anno centinaia di milioni di dollari.”

Continua a leggere…

 

I lemming e la realtà aumentata

“Sono stati uno dei videogiochi più famosi degli anni ’90 prima di cadere nel dimenticatoio: sono i Lemming, e si preparano a vivere un’ennesima giovinezza questa volta grazie al caschetto per la realtà aumentata Hololens.

Lo sviluppatore canadese Globacore ha appena annunciato la disponibilità di HoloLems, versione del classico puzzle riadattata per la piattaforma di Microsoft.”

Continua a leggere…

 

Bere una caramella d’acqua

“Una “caramella” d’acqua edibile dalle fattezze simili a quelle di un impianto per l’aumento del seno, ma che in realtà si può ingerire senza sprechi. È “Ooho!”, l’idea di un trio di ingegneri che in questo modo vogliono eliminare la presenza di bottiglie di plastica e il conseguente inquinamento. Il progetto, nato nel 2014, sta ora cercando investimenti per riuscire a portarlo sul mercato nel corso dei prossimi anni. “Ooho! rappresenta una soluzione di imballaggio sostenibile e alternativa alle bottiglie di plastica” spiegano i ricercatori. “È interamente biodegradabile e talmente naturale che potete anche mangiarla”.”

Continua a leggere…

 

Il cellulare può essere causa di tumore?

“Nel 2011 un gruppo di 34 esperti dell’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro di Lione (Iarc) dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, al termine di una revisione di studi sul tema, definisce i campi elettromagnetici (radiofrequenze dei telefoni cellulari e di altri dispositivi wireless) «possibilmente carcinogeni» (gruppo 2B), per i quali vi è una limitata prova di cancerogenicità negli esseri umani. Sono in questa lista tutti gli agenti per i quali al momento esiste solo qualche sospetto di pericolosità per l’uomo.”

Continua a leggere…

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Comments are closed.