Bot: dalla gestione dei commenti alle bugie, come gli umani

Giu 16, 2017
 

Torniamo nuovamente sul tema dell’intelligenza artificiale e stavolta parliamo di bot e di interazioni tra uomo e macchina per gestione di chat e community. Parleremo anche di auto a guida autonoma e di intelligenza artificiale con un obiettivo davvero importante.

 

Bot: su Facebook mentono come gli umani

Facebook insegna ia bot a negoziare come gli umani, e dunque anche a mentire per raggiungere lo scopo.

“Un nuovo progetto del Fair, il Laboratorio di ricerca sull’intelligenza artificiale del social network, sembra aver dato i primi frutti sulla base di 5.808 conversazioni umane. Si tratta del punto di partenza per i bot del futuro, utenze automatizzate che già oggi interagiscono con noi sulla piattaforma per aiuto, servizio clienti, ordinazioni e acquisti ma che domani potrebbero farsi davvero raffinate. E, all’occorrenza, in grado di mentirci.”

Continua a leggere…

 

Bot come moderatori di una community

Il New York Times, con l’aiuto di Google, vuole integrare la squadra di moderatori umani con dei bot. L’intelligenza artificiale per rispondere ai commenti e fronteggiare i troll e gli hater.

Ad oggi il quotidiano inspiega 14 moderatori e tiene aperti i commenti di circa il 10% dei propri contenuti, ma per raggiungere l’obiettivo di un 80% commentabile, ha deciso di utilizzare il machine learning con il supporto dei laboratori di ricerca di Google.

Continua a leggere…

 

Apple a guida autonoma

Il mercato dell’automotive ha un nuovo attore: la Apple. Tim Cook ha infatti annunciato che la mela morsicata sta lavorando ad un progetto di intelligenza artificiale che ha come obiettivo l’auto a guida autonoma.

“Il CEO di Apple, Tim Cook, nell’intervista registrata il 5 giugno scorso ha dichiarato: “È una tecnologia fondamentale che riteniamo molto importante”. “La vediamo come la madre di tutti i progetti di intelligenza artificiale” e, continua Cook, “probabilmente è uno dei progetti di intelligenza artificiale più difficili a cui lavorare”.”

Continua a leggere…

 

Prevenire un suicidio grazie all’AI

Un team di ricercatori della Florida State University, si sta affidando alla tecnologia per trovare dei metodi di previsione e prevenzione del suicidio.

“Utilizzando i sistemi di intelligenza artificiale (AI), […] hanno potuto prevedere se qualcuno fosse intenzionato a tentare il suicidio entro un lasso di tempo di due anni, raggiungendo un tasso di precisione di circa l’80 %.  E i loro risultati sono stati recentemente riportati nella rivista Clinical Psychological Science.”

Continua a leggere…

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Comments are closed.