Bitcoin e le altre: è il momento delle criptovalute

Dic 15, 2017
 

Il valore di Bitcoin continua a crescere e gli investitori vanno a caccia di criptovalute e degli strumenti finanziari ad esse correlati.

 

Bitcoin ma non solo

Il valore di Bitcoin continua a salire, in un finale di 2017 monopolizzato dalle criptovalute, e con sé trascina le sue rivali.

“Ethereum e Litecoin, le due meno popolari rivali del Bitcoin, hanno sperimentato nelle ultime ore forti rialzi: Ethereum ha superato per la prima volta prima quota 500 e poi 600 dollari in sole 24 ore, arrivando a guadagnare il 30%, secondo Coinbase. Litecoin e’ balzata del 91% nelle ultime 24 ore, volando a 365 dollari, un valore quattro volte superiore a quello di una settimana fa.”

Continua a leggere…

 

Tutti vogliono le criptovalute

Ma non ci sono soltanto Ether e Litecoin, che pure hanno beneficiato del successo della criptovaluta maggiormentente nota.

“A dare una mano al rialzo del totale contribuisce anche Ripple che solo oggi ha messo a segno un balzo di quasi il 70% a 0,46 dollari, con un valore complessivo di quasi 18 miliardi di dollari. Ripple è una criptovaluta considerata in qualche modo l’erede naturale di bitcoin, essendo utilizzata per la trasmissiuone di denaro a livello globale: la sua blockchain RippleNet è già utilizzata da oltre cento banche.”

Continua a leggere…

 

Piattaforme di exchange in tilt

I portali di exchange online di criptovaluta hanno subito il colpo della crescita serrata delle monete scambiate. Crollo il 30 novembre 2017 per il portale Coinbase con i server down per un’intera giornata.

“Ma Coinbase (che poi è tornata operativa) non è stata l’unica piattaforma a essere travolta dalla corsa dei bitcoin.

Problemi anche per il Bitfinex, altro grande exchange online di bitcoin (il più grande secondo alcuni), che il 4 e 5 dicembre è stata sommersa di reclami di clienti per ritardi nel ritiro dei prelievi.  Al punto che la stessa società ha diramato una nota in cui lamenta “enormi richieste da parte dei clienti per depositi e prelievi” e  “numerosi attacchi DDoS (distributed denial-of-service) sotto forma di micro-depositi e prelievi dannosi”.”

Continua a leggere…

 

I rischi dietro il boom delle criptovalute

Sono mille le “balene” di Bitcoin, mille soggetti che detengono il 40% della criptovaluta in circolazione, con patrimoni da capogiro. Il fondatore di Bitcoin che si nasconde dietro lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, avrebbe Bitcoin per un equivalente di 1,3 miliardi di dollari.

“Una tale concentrazione di ricchezza nasconde non pochi rischi per i piccoli investitori: una mossa delle “balene” sul mercato può far salire o precipitare il prezzo della criptovaluta nel giro di pochi minuti. Quel che è peggio, è che questi grandi investitori potrebbero organizzarsi tra loro senza troppe difficoltà: «Volendo, possono coordinare le loro mosse o anticiparle a un ristretto gruppo di persone», si legge su Bloomberg. «La maggior parte dei principali proprietari di bitcoin si conosce ed è legato l’un l’altro fin dai tempi in cui le criptomonete venivano ancora derise».”

Continua a leggere…

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Comments are closed.